Home Salute e Benessere 26enne uccide il nonno con 26 coltellate e 11 colpi di bastone:...

26enne uccide il nonno con 26 coltellate e 11 colpi di bastone: motivi economici. I dettagli

Orrore a Matera. Ventisei coltellate e undici colpi di bastone: così lo scorso 7 gennaio – secondo gli investigatori – al culmine di una lite, Carmen Federica Lopatriello, di 26 anni, arrestata oggi dalla Polizia, ha ucciso il nonno Carlo Antonio Lopatriello, di 91. L’omicidio è avvenuto nell’abitazione dell’anziano, a Marconia di Pisticci (Matera). Alla donna è contestata anche l’aggravante di aver agito con crudeltà. Questioni economiche famigliari rappresenterebbero il movente dell’omicidio.

Le indagini della squadra mobile, coordinate dalla procura di Matera, si sono da subito concentrate sull’ambito familiare: era la nipote Carmen a prendersi cura da cinque anni dell’anziano, curandone la casa e gestendo la sua pensione. Era anche diventata una delle intestatarie dei beni di proprietà dell’uomo. Ed era stata proprio la nipote, il 7 gennaio, a chiamare la Polizia perché “preoccupata” dalla scomparsa del nonno che non le rispondeva al telefono.

Ad incastrare la 26enne sono state le tracce del dna ritrovate sul bastone, subito individuato come arma del delitto. Degli undici colpi, ha spiegato la Questura in conferenza stampa, “la maggior parte sono stati violenti alla testa“. Secondo la polizia la donna avrebbe agito in “over killing“, cioé non riuscendo a contenere la furia e la rabbia innescate dal litigio, nato per motivi economici e per critiche al suo stile di vita. Altre tracce di dna misto (sia del nonno che della nipote) sono state trovate anche sulla felpa indossata dalla 26enne il giorno dell’omicidio. Secondo gli investigatori, alcuni giorni dopo l’omicidio ha buttato nei pressi di una piazzola di sosta un paio di scarpe di color fucsia, riprese da una telecamera di videosorveglianza della casa di Carmen Federica Lopatriello. Su loro richiesta, ha consegnato tutti i fotogrammi registrati dalla camera, tranne tre: questo particolare ha insospettito gli agenti, che sono poi riusciti a estrapolarli. Nelle immagini si vedevano infatti le scarpe rosa fucsia, compatibili con un’impronta di sangue sul pavimento della casa del nonno. La Polizia è riuscita a ritrovare le scarpe, che nel frattempo erano state lavate accuratamente con un detergente, non avevano più i lacci e le solette e presentavano tagli netti sulla gomma di entrambe le suole. Tutto ciò ha portato gli inquirenti a pensare che chi se ne fosse liberato avesse voluto far sparire ogni sua traccia da quelle scarpe.

DA LEGGERE

Germania, scuole aperte da meno di una settimana e nei primi giorni tra spuntano contagi. La situazione è critica

In Germania gli studenti sono tornati in classe da meno di una settimana ma qualcuno è stato già costretto a lasciare la...

CORONAVIRUS: il Ministro SPERANZA AVVISA, è possibile un NUOVO LOCKDOWN! Ecco DOVE si rischiano le CHIUSURE

Parole che fanno rabbrividire e quasi tremare l'Italia intera, ma che tutto sommato non sorprendono, specie osservando l'andamento epidemiologico del nostro Paese, non particolarmente critico,...

Covid, per Zangrillo i contagiati non sono malati. Poi la lite su Twitter con Nino Cartabellotta: «Studia»

Mentre i contagi di Covid-19 tornano a salire in tutta Italia, anche nelle regioni del Sud, il medico Alberto Zangrillo torna a parlare di coronavirus ed...

Related News

Roma, nonno spara al nipote di 7 anni: il bimbo è morto poche ore fa

I medici hanno dichiarato la morte cerebrale per il bambino di sette anni ferito da un colpo di pistola sparato dal nonno....

Germania, scuole aperte da meno di una settimana e nei primi giorni tra spuntano contagi. La situazione è critica

In Germania gli studenti sono tornati in classe da meno di una settimana ma qualcuno è stato già costretto a lasciare la...

CORONAVIRUS: il Ministro SPERANZA AVVISA, è possibile un NUOVO LOCKDOWN! Ecco DOVE si rischiano le CHIUSURE

Parole che fanno rabbrividire e quasi tremare l'Italia intera, ma che tutto sommato non sorprendono, specie osservando l'andamento epidemiologico del nostro Paese, non particolarmente critico,...

Covid, per Zangrillo i contagiati non sono malati. Poi la lite su Twitter con Nino Cartabellotta: «Studia»

Mentre i contagi di Covid-19 tornano a salire in tutta Italia, anche nelle regioni del Sud, il medico Alberto Zangrillo torna a parlare di coronavirus ed...

Viviana Parisi era in cura in strutture pubbliche e prendeva psicofarmaci: «Era turbata, ma dolcissima con il figlio»

Non si fermano le ricerche del piccolo Gioele, il figlio di Viviana Parisi scomparso insieme alla mamma dopo un incidente in autostrada in provincia...